Tutte le notizie - Portorose e Pirano

Tutte le notizie

Alla scoperta della tradizione dell'Istria slovena nei nuovi gusti

Dal mare alla campagna, ogni angolo dell'Istria slovena profuma di piatti autentici e tradizionali, avvolti in un velo di modernità, che come una sinfonia di sapori invitano alla degustazione.

Piatti Michelin che evocano i sapori del Mediterraneo

L'Istria slovena racconta innumerevoli storie, ma quelle più interessanti sono sicuramente da gourmet, in grado di soddisfare anche i palati più esigenti. Cinque sono i ristoranti locali che si fregiano di un Piatto Michelin e nel comune di Pirano ve ne sono ben tre. Alla Stara gostilna di Pirano dicono che i loro piatti rappresentano opere d'arte culinarie e, considerando le reazioni degli ospiti, non è eccessivo dire che raggiungono sempre l’obiettivo. Per il ristorante Rizibizi, posizionato tra Portorose e Pirano, il riconoscimento Michelin rappresenta solo l'ultimo dei tanti, visto che fa parte della prestigiosa associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe già dal 2012. Inoltre, il locale fa parte del gruppo degli otto ristoranti sloveni ai quali la famosa guida francese Gault millau ha assegnato 15,5 punti su un massimo di 20. L'offerta del ristorante include specialità fatte in casa rivisitate in chiave moderna, dove però il punto forte è l'olio d'oliva di produzione propria che ha, a sua volta, ricevuto numerosi premi. Il terzo vincitore del Piatto Michelin è il ristorante Sophia del Kempinski Palace Hotel Portorož. Dedicato alla bellezza della diva italiana Sophia Loren, il ristorante offre una raffinata cucina mediterranea, completata da ingredienti locali e sapori della cucina internazionale. Il ristorante dell'Hotel Marina a Isola ha conquistato il Piatto Michelin grazie agli ingredienti freschi e locali. Il locale propone un menù fisso ed uno stagionale, ma sempre all'insegna - non appena possibile - del concetto a Chilometro Zero. Specialità con prelibatezze di mare, servite sulla splendida terrazza vista mare, in compagnia dell'olio d'oliva prodotto sul colle del Belvedere, garantiscono la vera esperienza gourmet. Il Piatto Michelin si può assaporare anche alla trattoria Za gradom a Capodistria che con la splendida vista sulla città è da anni famosa per usare ingredienti locali, freschi di stagione e per il fantasioso intreccio di sapori. Ad Isola, invece, ha ricevuto il premio Piatto Michelin il ristorante Hiša Torkla che si trova nel pittoresco entroterra ed è conosciuto in particolare per la carne gustosa, nello specifico quella di manzo ai ferri, e per i tartufi.  

Gastronomia interattiva

I buongustai non dovrebbero lasciarsi sfuggire l'ultima acquisizione di Portorose, il ristorante COB, nel quale gli ospiti vengono iniziati alla gastronomia slovena in un modo quasi inaspettato, interattivo grazie al menù unico del suo genere in grado di raccontare narrazioni.

Il misterioso mondo dei tartufi

La campagna istriana offre anche veri tesori gastronomici, ma la gemma culinaria locale più prestigiosa è, senz'ombra di dubbio, il tartufo. Venite a conoscere il vero tartufaio e il suo fedele aiutante a quattro zampe, che vi apriranno le porte del misterioso mondo dei tartufi. Il meglio, ovviamente, vi aspetta alla fine, quando potrete anche assaporare il tartufo dal profumo inebriante nella splendida atmosfera del ristorante Gold Istra a Padna.

L'olio d'oliva per i piaceri culinari

Potrete degustare uno dei migliori oli d'oliva presso la famiglia Morgan a Grintovec, un villaggio vicino a Šmarje, Capodistria. Su prenotazione è possibile fare delle degustazioni con presentazione dell'arte olivicola e della produzione di olio extravergine di oliva ed approfittare del punto vendita dei prodotti.

Visitate Čebelji rtič

Nel Parco Naturale Punta Grossa, su prenotazione, è possibile degustare del miele molto speciale ed aromatico, prodotto dagli apicoltori di Čebelji rtič. Il loro miele ha un gusto particolare, se non addirittura unico, grazie alla presenza di piante ed erbe mediterranee, oltre ad alcune specie arboree non autoctone.

Il vino nobile in armonia con la natura

Ad Ancarano, lo scorso anno il prezioso vino di Goran Besednjak ha conquistato il titolo di Re del Refosco durante la 47esima festa del Refosco e dell'Istria slovena. I vini Besednjak sono prodotti in modo naturale e biologico, poiché chi li coltiva e produce crede nell'imprescindibile importanza della cooperazione con la natura, concedendole uno sviluppo libero. Previa prenotazione è possibile visitare l'azienda agricola che offre un'autentica esperienza nella natura.

Tradizione culinaria marinara

La cucina di Isola è indissolubilmente legata alla tradizione della pesca. I menù giornalieri seguono fedelmente il motto “Dal mare al piatto”, offrendo il fresco pescato del giorno. Potrete assaporare i frutti di mare sia nella versione tradizionale sia nella veste moderna. Latrattoria Bujol offre sapori autentici ed arte casalinga con alcune ricette che vantano più di cento anni. Le specialità della trattoria sono senza dubbio il pesce azzurro ed il baccalà, a settembre, a seconda del pescato, ogni tanto anche il brodetto. Il baccalà sarà anche il file rouge dell'evento all'insegna di sapori tradizionali e moderni, che avrà luogo ad Isola, dal 12 al 27 settembre. Durante le Giornate del Baccalà, con la famosa versione spalmabile che in Istria viene considerata un piatto festivo, la specialità si presenterà in numerose varianti, svelando così alcuni segreti di famiglia sulla sua preparazione.

MasterChef sapori d'Istria

Nella penisola di Ancarano potrete assaggiare i piatti preparati con dovizia dalle due contendenti di MasterChef Slovenia 2020. In Villa Andor vi attende la finalista del concorso, Sanja Sirk, che ha preparato per voi un'esperienza gastronomica indimenticabile. Il profumo delle erbe mediterranee risveglia i sapori nostalgici della cucina casalinga e s'intreccia con la freschezza dei piatti moderni. Nei locali delle spiagge di Valdoltra e sullo Študent Kaja Balantič vi coccolerà con deliziosi piatti, in cui si intrecciano sapori mediterranei, freschi ed estivi dal gusto tradizionale ed al contempo moderno.

Allegati:

Foto1: Esperienza gourmet nel ristorante COB (Foto: archivio del ristorante COB)

Foto 2: Piatto Michelin all'Hotel Marina (Foto: Tea Brenko)

Foto 3: L'olio d'oliva è un elemento imprescindibile della cucina mediterranea (Foto: Jaka Jeraša e Kleva d. o. o.)

Foto 4: Gusti MasterChef in Villa Andor (Foto: Archivio Villa Andor)

Foto 5: Fusi con tartufi (Foto: Matevž Kostajnšek)

Foto 6: Baccalà (Foto: Matevž Kostajnšek)

Foto 7: Risi-bisi (Foto: Matevž Kostajnšek)

Foto 8: Prosciutto e vino (Foto: Matevž Kostanjšek)

Foto 9: Mercato locale (Foto: Matevž Kostanjšek)


******

Redatto da: Nina Jurinčič, Comune di Ancarano

In collaborazione con l'Ente pubblico per i giovani, la cultura e il turismo Capodistria, l'Ente per il turismo Isola g.i.e., e l'Ente per il turismo Portosore g.i.e.