Blog - Portorose e Pirano
Passa al contenuto principale
FONT
MISURARE

CTRL+ PER ALLARGAMENTO
CTRL- PER RIDUZIONE

GRANDE/PICCOLO
STILE

Portorose e Pirano come non le avete mai viste

23. 8. 2023

I consigli degli abitanti locali e gli angoli più nascosti

Forse siete già stati a Portorose e Pirano, o ci tornate spesso, il che ci fa molto piacere. Ma lo sapevate che anche nei dintorni delle due città si possono trovare degli angoli nascosti, che magari non sono riportati in tutte le guide turistiche, ma che meritano assolutamente una visita?


Luoghi poco conosciuti che vi lasceranno senza fiato

Secondo gli abitanti dell'Istria, i fichi più dolci crescono fuori dai sentieri battuti. Lo stesso vale per gli angolini che forse non figurano ai primi posti della lista delle cose da vedere, ma che vi sorprenderanno per la loro diversità.


Le saline: avvolte nei raggi del sole, nella salsedine e nei ricordi

Chi ritiene che il sale sia un semplice condimento, si sbaglia di grosso. Da queste parti il sale è... vita! Se le mura delle vecchie casette delle saline potessero parlare, vi racconterebbero volentieri le storie dei tempi in cui erano piene di vita. Sebbene l'epoca della produzione del sale nell'area di Fontanigge sia finita da tempo, una visita alla parte meridionale del Parco naturale delle saline di Sicciole vi trasporterà in un'epoca in cui il sale bianco aveva un valore superiore a quello dell'oro, da cui l’espressione "oro bianco". A Fontanigge si possono ammirare i vasti campi di sale che si stanno pian piano ricoprendo di una vegetazione variegata e si può osservare lo scenario unico creato dalla fauna locale che nel corso degli anni si è stabilita nelle saline. 


La croce di Strugnano e la Baia della Luna: dove terra e cielo si incontrano

La croce di Strugnano, che veglia sulla Baia della Luna, offre uno dei panorami più belli della zona. Il sentiero che porta alla croce si snoda tra pittoreschi uliveti e finisce con una vista panoramica sul Mare Adriatico, sull'intero Golfo di Trieste e sulle lontane Alpi. È impossibile descrivere queste meraviglie, quindi vi consigliamo di visitare questi panorami da sogno e di esplorarli di persona.

Sotto le ripide scogliere si nasconde la Baia della luna, che prende il nome dalla sua forma a mezzaluna. Rifugiatevi nella pace e nella tranquillità, ascoltate le onde che si scontrano dolcemente con la riva e ammirate il sole che scende lentamente dietro l'orizzonte. Abbandonatevi alla bellezza della natura e scordatevi tutti i problemi quotidiani.


Una passeggiata a Sentiane con una vista mozzafiato

Se amate esplorare con calma l'entroterra e volete accelerare un po' il battito cardiaco, vi consigliamo vivamente di fare una passeggiata a Sentiane, un vero e proprio balsamo per l'anima. Ogni passo sarà ripagato dal panorama: riposate lo sguardo sull'immensità del Mare Adriatico e sulla vista che si estende fino alla lontana costa della Croazia. Ammirate il variegato paesaggio culturale che vi circonda, la pittoresca valle di Strugnano e la penisola di Sezza, circondata dalle saline di Sicciole.


La valle del fiume Dragonja serpeggia come la coda di un drago

La valle del fiume Dragonja è un'immagine da cartolina. Questa zona possiede una bellezza naturale mozzafiato. Si dice che il fiume Dragogna abbia preso il nome dal suo aspetto serpeggiante che ricorda la coda di un drago; il nome sembrerebbe derivare dalla parola italiana "drago". In passato, lungo il fiume operavano 40 mulini, di cui oggi rimangono il mulino Kodarin (sotto Koštabona) e mulino Mazurin (sotto Trsek). La passeggiata si conclude con una visita alle cascate di Škrline, accessibili a piedi e in bicicletta. 

Il giardino dei cactus a Sezza

Vi piacerebbe poter portare a casa un pezzetto dei lontani deserti dell’America? Il Giardino dei cactus di Sezza vi porterà alla scoperta dei deserti più remoti del mondo senza allontanarvi dall'Istria slovena! Ammirate da vicino la varia collezione di cactus, da quelli in miniatura e spinosi alle grandi strutture a colonne, e se uno di essi vi piace in modo particolare, potete portarlo a casa con voi. Così potrete ammirare un piccolo pezzo della natura selvaggia nel comfort di casa vostra.

Nelle immediate vicinanze del giardino dei cactus vi aspettano dei simpatici amici a quattro zampe. Fate un saluto alla fattoria dove dimorano gli asini, i cavalli e le capre di Sezza. Non lontano si trova il famoso allevamento di pesci Fonda, mentre dietro il giardino dei cactus si snoda un sentiero nascosto che vi porterà sulla cima di Forma Viva in meno di 10 minuti.


I laghi di Fiesa: un paradiso d'acqua dolce o salata?

Cosa si ottiene combinando un'oasi d'acqua dolce e il mare salato? La risposta a questa domanda si trova nei laghi di Fiesa. Il lago più piccolo è di acqua dolce, mentre il lago più grande è collegato al mare dal 1963 e stupisce per il suo mix di acqua dolce e salata. Entrambi i laghi sono un habitat per molte specie di piante e animali.

Gli ampi canneti e la vegetazione che circonda il lago offrono un riparo sicuro per pesci, uccelli di palude e persino per la rara libellula. Anche se può sembrare una strana combinazione, questo è un luogo in cui il mondo marino e quello d'acqua dolce si intrecciano in una straordinaria danza della vita. Per la loro particolare importanza dal punto di vista naturalistico, i laghi di Fiesa sono stati inseriti nell'elenco dei più importanti siti del patrimonio naturale della Slovenia.

Si consiglia di approcciare i laghi senza fare rumore e con cautela, per non dare fastidio alle tartarughe, gli antichi abitanti dell'area, che spesso prendono il sole sui tronchi galleggianti.

Sapevate che la Slovenia ha una sola laguna marina, chiamata Stjuža?

Se volete vivere un'esperienza un po' diversa, vi consigliamo di fare una passeggiata lungo la Stjuža, l'unica laguna marina della Slovenia. Si tratta di un'area protetta in cui vivono molte specie rare e in via di estinzione. Scoprite questa perla naturale poco conosciuta e l'energia pulsante della fauna e della flora del luogo.


Quale dei nostri suggerimenti aggiungerete alla vostra lista di posti da vistare?

Ci auguriamo che la nostra lista di angoli nascosti conosciuti vi abbia ispirato a visitarli. A volte le cose più belle sono quelle che si trovano lontano dai sentieri battuti, dove è possibile connettersi davvero con la natura, la storia e se stessi.