Tutte le notizie - Portorose e Pirano

Tutte le notizie

L'autunno ama la bici

Che l’Istria slovena sia terra di biciclette non lo testimoniano soltanto i numerosi appassionati che si incontrano lungo le numerose vie secondarie, lontane dal traffico automobilistico, e i percorsi ciclabili. La sua reputazione tra gli aficionados del pedale se l’è guadagnata anche perché è attraversata da un tratto della celeberrima Parenzana, ciclovia parte del percorso Eurovelo 8 e straordinario progetto di valorizzazione territoriale, frutto della conversione di una vecchia ferrovia a tracciato dedicato alla bici.

Una sosta a Portorose e Pirano e il giro lungo la Parenzana a ottobre e novembre

E visto che il clima autunnale in questa zona è particolarmente mite per una felice combinazione di fattori, chi ama pedalare potrà vivere una bellissima esperienza, approfittando dell’iniziativa promossa dall’Ente del Turismo Sloveno che, fino al termine del mese di novembre, ogni weekend, offre la possibilità di scoprire un tratto di Parenzanada Portorose alla spettacolare area naturalistica delle Saline di Sicciole, in compagnia di una bravissima guida come Omar Demian Sem che effettuerà delle soste strategiche nei punti più particolari.

Portorose, con l’incantevole e vicinissima Pirano, si presenta quindi come un perfetto punto di partenza o di sosta per una tappa lungo la Parenzana, iniziando, magari, il percorso in Italia, partendo da Triestedal Campo Marzio dove un tempo si trovava la stazione di partenza della ferrovia.

Uno stop a Portorose e Pirano in questo periodo dell’anno vale la pena anche per godersi l’offerta benessere più completa d’Europa e, se le giornate sono particolarmente belle, anche qualche ultima ora di mare. Menzione speciale anche per l’eccellenza dell’offerta eno-gastronomica che unisce armonicamente in un connubio di bontà prodotti locali di terra e di mare. Olio d’oliva profumatissimo, pesce come i branzini Fonda e i pregiati tartufi bianchi, di cui proprio in questi mesi si effettua la ricerca, sono solo alcune delle delizie di questo territorio.

 I servizi e le escursioni attive tutto l’anno in e-bike: pedali & scoperte di gusto

Tornando però alla bicicletta, le due località lungo la costa slovena sono anche perfette per il tipo di servizi pensati per i ciclisti e per le altre esperienze create per loro. Pensate per tutti e per mettere insieme tutti quello che di buono e di bello c’è nella zona, ci sono i numerosi tour in e-bike che, oltre a Portorose e Pirano, toccano punti incantevoli come, appunto, le Saline di Sicciole, la baia di Fiesa e le sue scogliere a picco sul mare, la valle del fiume Dragogna o piccoli borghi come Pomjan Šmarje.  La lunghezza e il grado di difficoltà sono diversi proprio per dare a tutti la possibilità di prendere parte a questa bella esperienza.

Oltre all’accompagnamento, la formula prevede l’inclusione nel prezzo dell’uso della bici, casco in dotazione, impermeabile, zaino, acqua, selezione di prodotti locali ed esperienze di gusto quali degustazioni di vini e di prodotti del territorioIl prezzo parte da 64 euro a persona.

Act-Ion Hotel Neptun, classificazione “5 biciclette”

Il servizio offerto ai ciclisti passa anche attraverso il format dell’Act-Ion Hotel Neptun, struttura a vocazione prettamente sportiva che, grazie alle dotazioni e ai benefit per chi va in bici, si è guadagnata la certificazione ufficiale slovena “5 biciclette”. Offre, infatti, rimessa dedicata videosorvegliata con spazi riservati alle bici di particolare pregio, stazione di ricarica per le e-bike, angolo per lavaggio e asciugatura con compressore in dotazione, menu e piatti adatti ai ciclisti, infopoint con informazioni sui percorsi dei dintorni, distributore con barrette energetiche e bevande isotonice. Scopri l'offerta >