Tutte le notizie - Portorose e Pirano

Tutte le notizie

8 esperienze istriane da scoprire

L’estate sta bussando alla porta e invita a vivere nuove avventure e a scoprire le molteplici esperienze nell’Istria slovena.

Godetevi la colazione istriana

Prima di avventurarvi, concedetevi una Colazione istriana. La scelta perfetta per chiunque desideri gustare prodotti locali caserecci di alta qualità, come pane fatto in casa, confetture, salumi, formaggi, verdure stagionali e altre prelibatezze. Un’ottima occasione per conoscere il patrimonio gastronomico dell’Istria slovena. Potete ordinare una versione classica o vegetariana via telefono oppure online. Con il pasto selezionato riceverete anche un'esperienza gratuita.

Scoprite le bellezze e prelibatezze di Strugnano

Il Parco naturale di Strugnano, oltre a essere un’oasi verde con bellezze naturali mozzafiato, offre anche deliziosi doni della natura, come cachi e carciofi. Trascorrete la giornata in compagnia di una guida locale che vi accompagnerà tra i sentieri costieri in una piacevole escursione. Da Strugnano vi dirigerete verso Portorose, dove sarà possibile fare una sosta caffè e dessert. Il tragitto di ritorno vi porterà attraverso il tunnel di Valetta, dove passava la ferrovia a scartamento ridotto chiamata Parenzana, e attraverso le saline di Strugnano dove sarà possibile fare un tuffo in mare. Passerete l’unica laguna slovena – Stjuža, passeggiando attraverso la Baia della luna fino a raggiungere Belvedere. L’escursione si concluderà in agriturismo, dove potrete degustare l’olio di oliva, bere un bicchiere di vino o succo e scoprire il resto dell’offerta. Di comune accordo, si può regolare la durata dell'escursione.

Visitate la Fontana del Vino

Visitate uno dei punti panoramici più belli dell'Istria slovena, dove potrete ammirare una splendida vista sull'entroterra istriana e sulla baia di Capodistria. Oltre alla vista mozzafiato vi aspetta la prima e per ora unica Fontana del Vino a Marezige. Alla fontana potrete assaporare i migliori vini dell'Istria slovena e acquistare prodotti locali in un negozio in vicinanza. Per raggiungere la destinazione avrete a disposizione anche l’Autobus del vino.

Passeggiate tra gli uliveti nell’entroterra di Pirano

Scendendo per la stradina tortuosa dalla cittadina di San Pietro verso la valle del fiume Dragogna, raggiungerete un’oliveto biologico. Nel giardino, vicino alla casa istriana fatta in pietra, vi presenteranno la vita nel borgo istriano. Essa si basa su principi sostenibili; vi presenteranno l'ulivo, il lavoro nell'oliveto e spiegheranno i concetti ecologici di base. Imparerete a determinare la qualità dell'olio extra vergine di oliva e infine segue la parte pratica dove ognuno determinerà le caratteristiche dei diversi campioni proposti. La visita, che delizierà tutti gli amanti della natura e del paesaggio istriano, terminerà all'ombra di un pergolato, dove il tavolo oscillerà sotto le prelibatezze caserecce.

Percorrete il Parco Mediterraneo

Sulla penisola di Ancarano, passeggiando nel parco mediterraneo potete ammirare la flora derivante da tutti i continenti. Il parco nel Centro di cura e villeggiatura della CRS di Punta Grossa si estende per circa sette ettari. In esso prosperano più di 4.500 piante, che appartengono a più di 230 specie provenienti da tutti i continenti. Prevalgono le conifere, soprattutto i cipressi mediterranei, il pino nero e il cedro. Tra i cespugli più grandi crescono per lo più gli oleandri, gli allori e i pittospori. La maggior parte delle piante vive pressappoco per 50 anni, alcuni esemplari di quercia e quercia roverella raggiungono addirittura 120–150 anni di età.

Esplorate i percorsi didattici

Il Parco Mediterraneo fa anche parte del Parco naturale di Punta Grossa dove si possono esplorare percorsi ricreativi e didattici. Le schede informative delineano percorsi di apprendimento e presentano informazioni interessanti riguardo le bellezze create dalla natura.

Vivetevi il mare da un’altra prospettiva

Dicono che le cose migliori sono selvagge e libere. Lo stesso vale per la spiaggia di Isola - Bele Skale (“Rocce bianche”), che si trova sotto una poderosa scogliera nell'area del Parco naturale di Strugnano. Sperimentate la libertà sul mare in modo particolare mettendo alla prova il vostro equilibrio sulla tavola da SUP e ammirando la spiaggia da un punto di vista leggermente diverso.

Riscoprite l'epoca romana

Dalla spiaggia potete remare fino al Parco Archeologico nella baia di San Simone, dov’è possibile visitare la villa e i mosaici romani, mentre nel centro d’interpretazione del parco viene presentata la vita in epoca romana e altre attrazioni. In giugno, il parco è aperto dal venerdì alla domenica dalle 16:00 alle 19:00, mentre in luglio ed agosto potrete visitarlo dal martedì alla domenica tra le 17:00 e le 20:00.

Redatto da: Taja Šavron, Ente per il turismo Isola, g.i.z.

In collaborazione con: Ente pubblico per i giovani, la cultura e il turismo Capodistria, Ente per il turismo Portorose e Comune di Ancarano. 

****

Foto 1: Parco naturale di Strugnano (Foto: Nik Jarh)

Foto 2: Fontana di vino a Marezige (Foto: Matia Ščukovt)

Foto 3: Vista al Parco mediterraneo e al Parco naturale Punta Grossa (Foto: Jaka Ivančič)

Foto 4: Spiaggia Bele skale e il SUP (Foto: Luka Kaše, RIIBA)