IT
Richiesta
IT

Chiesa di San Francesco

Accanto al convento dei Frati Minoriti si erge la chiesa di San Francesco, con un campiello antistante, un tempo adibito a cimitero. La costruzione della chiesa e del convento risale al 1301. Le tracce dello stile originale, nonostante le numerose rielaborazioni, sono visibili nel presbiterio.

Gli interni attuali risalgono al XVII secolo, mentre l'esterno è del XIX secolo. La parete sinistra della navata della chiesa è ornata dall'edicola con arcate lombarde; un altare, espressione del Rinascimento, è stato costruito a tribuna con pilastrini arabeschi di foglie, animali e grappoli. Sull'altare troneggiava l'opera più preziosa della chiesa, precisamente il dipinto di Vittore Carpaccio, firmato e datato 1518, che rappresentava "La Madonna con bambino, due Angeli musicanti e Santi" e che fu portato in Italia nel 1940.

La chiesa contiene anche un bellissimo pulpito in legno intagliato del XVI secolo situato sulla parete destra. Anche nella sagrestia vi sono dei dipiniti della scuola veneziana, come il bell'ovale del "Cristo e la Samaritana" di Gregorio Lazzarini,"L'ultima cena", i dipinti dei papi Alessandro V e Gregorio II, di Santa Maddalena, di San Giovanni Nepomuceno e di San Pietro e Paolo.

Il chiostro dei Frati Minori

Accanto alla chiesa di San Francesco si trova il convento dei Frati Minoriti con un cortile interno dalle squisite fattezze, il cosiddetto chiostro, che rappresenta uno degli esempi più splendidi di architettura conventuale del litorale.

Ad esso si accede da un portale ad arco a tutto sesto con due colonne riccamente lavorate ai lati. Per qualità, si tratta della migliore opera di scalpellino del XVII secolo di Pirano. Grazie all'acustica e all'ambiente gradevole il Chiostro ospita già da decenni le Serate musicali piranesi.

La Pinacoteka

Al pianoterra del convento si trova una pinacoteca, aperta al pubblico dal 1997, che comprende una raccolta di quattordici meravigliose opere pittoriche della scuola veneziana che un tempo ornavano il convento e la chiesa.

La pinacoteca può essere visitata d'estate ogni giorno dalle 9 alle 12 e dalle 17 alle 20. Nel periodo di bassa stagione la visita è possibile previo accordo.

Ex chiesa di Santa Caterina d’Alessandria

Accanto all’ingresso del convento dei frati Minori sorgeva un tempo la chiesetta di Santa Caterina d’Alessandria, l’edificio più antico dell’odierno complesso conventuale.

Al suo interno furono scoperte tre tombe di importanti cittadini piranesi, una delle quali era probabilmente appartenuta alla confraternita di Santa Caterina.

On-line Booking
Alloggio
Arrivo Partenza
+386 (0) 5 674 22 20 booking@portoroz.si  
Offerta speciale